fbpx

Sanificazione Lampade GUVC

Sanificazione Lampade GUVC

Cosa sono gli UV-C?

UV sta per luce ultravioletta. La luce ultravioletta rappresenta la frequenza della luce tra 200 nanometri (nm) e 400nm e non può essere vista ad occhio nudo. All’interno dello spettro UV si trovano tre distinte bande di luce: UV-A, UV-B e UV-C. La luce UV a onde lunghe (da 315nm a 400nm), o UV-A, si riferisce a quella che comunemente chiamiamo “luce nera”. UV-B (da 280nm a 315nm), o UV di fascia media, provoca scottature. La luce UV germicida (da 200 nm a 280 nm), o UV-C, è efficace nel controllo microbico. La ricerca ha dimostrato che all’interno di questa banda UV-C la frequenza più efficiente per la distruzione microbica è compresa tra 254 nm e 265 nm. Le Lampade germicide che producono la maggior parte della loro produzione in questo intervallo saranno le più efficaci nel controllo / distruzione microbica.

GUVC Unità Germicida UVC per sanificazione-disinfezione Condotte Aria condizionata ventilazione HAVC Galli Accesa

Lampade GUVC

Lampade GUVC per Sanificazione di Superfici e Ambienti

Galli-Lampada UVC-AirZingTM Pro-Disinfezione-Sanificazione-Osram

Lampada UVC AirZingTM PRO

Lampada UVC AirZingTM PRO per Sanificazione di Superfici e Ambienti

Perché scegliere le Lampade GUVC?

I sistemi GUVC emettono luce ultravioletta con un picco 253,7 nm. L’azione Germicida della unità GVU-C è in grado di eliminare Batteri, Virus, Funghi, Spore, Muffe ed Acari distruggendone il DNA, ed inibendone la riproduzione e proliferazione.
La tecnologia GUVC permette una disinfezione fisica con un ottimo rapporto costi/benefici. Inoltre non impiega agenti chimici, non rilascia sostanze indesiderate e funziona contro tutti i microrganismi senza creare resistenze.

Efficace contro tutti i microorganismi, come: Batteri, Virus, Spore, Lieviti, Muffe, Acari, Protozoi, Alghe; mediante la distruzione del loro DNA, ne inibisce la riproduzione e la proliferazione.
Sistema Ecologico, senza agenti chimici.
Massima efficienza grazie al tubo in Quarzo
Emissione Germicida 253,7 nm
Attacco Rapido, Flange e Supporti per un’installazione professionale

Sanificazione Rapporto ISS
Trattamento mediante radiazione ultravioletta

Ambito normativo specifico

Dal punto di vista normativo, si fa presente che, poiché l’attività disinfettante della radiazione ultravioletta, si attua mediante un’azione di natura fisica, i sistemi di disinfezione basati su UV-C non ricadono nel campo di applicazione del BPR che esclude espressamente dalla definizione di biocida, i prodotti che agiscano mediante azione fisica e meccanica. Anche a livello nazionale non rientrano, secondo il DPR 6 ottobre 1998, n. 392 sui PMC, i prodotti la cui attività disinfettante operi mediante azione fisica o meccanica.

Valutazione tecnico – scientifica

Tipicamente, le lampade germicida utilizzate in sistemi di sterilizzazione hanno emissione dominante intorno alla lunghezza d’onda di 253 nm (nanometri). Vengono in genere filtrate le componenti con lunghezza d’onda inferiore a 250 nm, per prevenire il rischio di produzione di Ozono. In questi casi la lampada è definita “ozone free”. Qualora le componenti UV di lunghezza d’onda inferiore a 250 nm non siano schermate dovranno essere messe in atto anche le procedure di sicurezza per prevenire l’esposizione ad Ozono, indicate al paragrafo “Trattamento con Ozono”. La radiazione UV-C ha la capacità di modificare il DNA o l’RNA dei microorganismi impedendo loro di riprodursi e quindi di essere dannosi. Per tale motivo viene utilizzata in diverse applicazioni, quali la disinfezione di alimenti, acqua e aria.

Inattivazione Virus

Studi in vitro hanno dimostrato chiaramente che la luce UV-C è in grado di inattivare il 99,99% del virus dell’influenza in aerosol. L’azione virucida e battericida, dei raggi UV-C è stata dimostrata in studi sul virus MHV-A59, un analogo murino di MERS-CoV e SARS-CoV1. L’applicazione a goccioline contenenti MERS-CoV ha comportato livelli non rilevabili del virus MERS-CoV dopo soli 5 minuti di esposizione all’emettitore UV-C (una riduzione percentuale superiore al 99,99%) e sono risultati efficaci anche nella sterilizzazione di campioni di sangue. In particolare, è stata dimostrata l’inattivazione di oltre il 95% del virus dell’influenza H1N1 aerosolizzato mediante un nebulizzatore in grado di produrre goccioline di aerosol di dimensioni simili a quelle generate dalla tosse e dalla respirazione umane.

Numero Verde 800121912,
oppure Tel.: +39 0290720705

Lasciaci un messaggio,
ti contatteremo al più presto.