DNA Micoarray

Home > Applicazioni > DNA Micoarray
Galli-DNA-Microarray-Scanner-hybridization-Ovens

Un microarray di DNA (comunemente conosciuto come gene chip, chip a DNA, biochip o matrici ad alta densità) è un insieme di microscopiche sonde di DNA attaccate ad una superficie solida come vetro, plastica, o chip di silicio formanti un array (matrice). Tali array permettono di esaminare simultaneamente la presenza di moltissimi geni all’interno di un campione di DNA (che spesso può rappresentare anche tutto il genoma o il trascrittoma di un organismo). Un utilizzo tipico è quello di confrontare il profilo di espressione genica di un individuo malato con quello di uno sano per individuare quali geni sono coinvolti nella malattia.
I microarray sfruttano una tecnica di ibridazione inversa, che consiste nel fissare tutti i segmenti di DNA (detti probe) su un supporto e nel marcare invece l’acido nucleico che vogliamo identificare (detto target). È una tecnica che è stata sviluppata negli anni ’90 e oggi permette l’analisi dell’espressione genica monitorando in una sola volta gli RNA prodotti da migliaia di geni. (Wikipedia)

 

2 Agosto 2016
Galli-Oven, Gibry Stufa, Forno per ibridizzazione, Hybridization Ovens

Gibry Fornetto per ibridizzazione

Gibry Stufe per ibridizzazione Originali Galli. Fornetto per ibridizzazione Gibry, per applicazioni di biologia molecolare, citogenetica, settore biotecnologico, biomedico, l’industria farmaceutica e la ricerca. Applicazioni: Hybridization, southern […]